#2 inspirations from pinterest

Oggi mi sono letteralmente incantata.... Questa immagine mi ha parlato e rassicurata.... 
"Eva, come vedi al mondo non esistono solo interior designer minimalisti! 
ABBI FEDE!!!"
fonte immagine
Vi invito infatti a cliccare qui per vedere le altre immagini di questo appartamento, il cui proprietario è lo stesso progettista, Dirk-Jan Kinet. Se dovessi catalogare questa immagine con
un unico stile direi eclettico ed è lo stile che più si avvicina alla mia visione di cosa deve saper fare un arredatore/interior designer. Siamo d'accordo che togliere è difficile ma anche aggiungere vi assicuro, è in egual modo complicato se non lo si fa con metodo e rigore

Paradossale vero? Anche il "caos" nasconde delle regole! 

Qui in particolare troviamo arredi più classici: il mobile contenitore nero, il modello della sedia, il lampadario, la boiserie della finestra... sdrammatizzati da accenti di colore, arredi e tessuti più contemporanei (le righe... sapete quanto AMO LE RIGHE!!!).

Sottolineo la parola sdrammatizzati perchè a volte ci prendiamo troppo sul serio e viviamo la casa solo come un luogo funzionale. Io invece credo che la casa deve strapparci un sorriso, deve farci sentire accolti ogni volta che varchiamo la porta, deve rispecchiare la nostra parte più estrosa e creativa, deve rispecchiare le nostre passioni: la lettura, lo sport, il mare, la montagna... e tutto attraverso quadri, oggetti e colori.

La casa deve parlare di noi.

E nel caso di Dirk-Jan Kinet mi dice che è un uomo consapevole, che ama circordarsi di tutto ciò che ritiene bello senza guardarne l'epoca, che ama i colori si, ma ama valorizzarli nella loro purezza. Ogni oggetto contiene un aneddoto e come tanti piccoli trofei li mostra; vecchio e nuovo si fanno compagnia... 

perchè infondo tutti noi conviviamo con il passato, 
che ci tormenta e ci affascina allo stesso tempo,
ma dobbiamo anche convivere con il presente...
Questo progetto è la prova che tuttosommato trovare un equilibrio in entrambi è possibile ;)

EvaChi