Un piccolo soggiorno di una casa vacanza al mare _ A little living room, Holiday Home

E' più forte di me... quasi tutti i miei progetti (reali e mentali) nascono da cuscini, tessuti e fantasie! Che poi, se ci pensate bene, è proprio il ruolo dell'arredatore saper personalizzare un'ipotetica stanza con colori, fantasie e "suppellettili" ...

Perchè per me la casa non deve essere un freddo showroom, 
deve essere sempre lo specchio del nostro vissuto.

[cuscini e specchio H&M Home; ganci IKEA]

Mi sono imbattuta nel restyling del piccolo soggiorno della mia casa al mare (mia si fa per dire... dei miei nonni), con un budget piccolissimo! ... ma ve lo svelo alla fine ;p

Si sa, le case vacanza sono un "patchwork" di mobili provenienti da altre case, un po' come fossero le nostre piccole discariche di oggetti del passato da cui difficilmente ci dividiamo. Sono anche le case dove passiamo poco tempo, quindi secondo il pensiero comune: è inutile spenderci soldi. Da una parte posso anche essere d'accordo, si possono riutilizzare dei mobili che già abbiamo migliorandone la disposizione o piccoli dettagli; dall'altra...

penso che ogni luogo deve essere accogliente
indipendentemente dalle ore o i giorni che vi ci soggiorniamo.
 Piccoli cambiamenti possono migliorare la nostra percezione dello spazio,
la qualità del tempo, la serenità fisica e mentale.
<3

Nel mio caso ho riutilizzato esclusivamente mobili già presenti in casa, sparsi qua e là nelle altre stanze. Ho così limitato il budget e comprato solo la vernice per dare una bella rinfrescata al bianco, oggettistica decorativa varia e ovviamente un pizzico di fai da te!

Io adoro la semplicità di questa trasformazione... Curiosi???   :D


 Aaaaaaaah! E luce fu! 

...ma vi devo confessare una cosa: inizialmente avevo pensato di dare dei tocchi di colore sulle pareti utilizzando la pittura, ma passata una prima mano di bianco sono stata invasa dal candore e dalla luce... è come se avessi sentito questa stanza di nuovo respirare e ho volutamente lasciato il total white. Il divano a due posti di pelle è stato semplicemente rivestito con un copriletto color sabbia e spostato con lo schienale rivolto verso l'entrata, così da creare una leggera divisione tra l'ingresso e il salotto. La panca era posta in un'altra stanza (era un orfanello che cercava ancora una vera collocazione) ed è stata nuovamente pensata come panca rivestendo il materassino con un lenzuolo a righe verde acqua e bianco, trovato rovistando negli armadi, perfetto da abbinare al cuscino cactus (che ve lo dico a fare... amore a prima vista!).

[piantine grasse IKEA; lanterna COIN Casa]  

[cestino portatutto H&M Home; ganci e lampada IKEA]
 
[poltroncina, piatto bamboo e lampadario IKEA; la sospensione del vaso è handmade!]


Come vi anticipavo sopra, ho cercato di separare visivamente il piccolo salotto dall'entrata: oltre che con una diversa disposizione, anche creando un angololetto "svuota tasche" utilizzando un mobile dalla provenienza a me sconosciuta (era nel bagno... ed era eccessivamente grande per quello spazio). Originariamente non aveva le maniglie, per questo ho deciso di dargli un tocco in più mettendone di nuove sia per i cassetti che per le ante. 


Personalmente adoro accostare uno specchio e un punto luce ad un mobile buffet, sono tre elementi quasi inscindibili nel mio decalogo personale di arredatrice (alcuni esempi nel post >> One Dresser... Tree Ideas!_Una cassettiera... Tre Idee!). Si crea un equilibrio visivo istantaneo con tre soli elementi!...poi ovvio.... la decoratrice che è in me non resiste nell' aggiungere altri oggetti e cactus, che sono stati il filo di conduttore di tutto il progetto.

 [specchio e staffa IKEA]

Amo particolarmente questo angoletto: la lampadina sospesa e i pesci di cartone sono dettagli assolutamente handmade!  E la bilancia/vaso??! Originale no ;)? Questa è la dimostrazione che degli elementi essenziali, mostrati nella loro nuda e cruda verità, guardati con occhi diversi possono rivelarsi dei punti di forza di una piccola zona della vostra casa. 

A volte non serve spendere un euro per personalizzare un angolo, 
una visuale o un'intera stanza: 
guardate bene ciò che già avete in casa, 
 stravolgetene l'uso e il gioco è fatto!
^.^


Vorrei scrivere tanto altro perchè ovviamente lo potete vedere da voi, di particolari ce ne sono tanti e per me ognuno di essi ha "un perchè"... ma come sempre a me piace far parlare più le immagini con la speranza che possano trasmettervi la stessa pace che si respirava li, in quegli istanti... Quando mi sono seduta sulla poltroncina, mi sono guardata intorno e tra me e me mi sono detta: << è esattamente come volevo che fosse, sono felice, ce l'ho fatta! >>

Al prossimo post...
un candido abbraccio,
EvaChi



ps: ...per questo progetto di restyling ho speso meno di 100€!!! ;)


Potrebbe interessarti anche: